f Il Bilancio consolidato questo sconosciuto | La Voce Di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Il Bilancio consolidato
questo sconosciuto

giovedì 30 Maggio 2019, 11:01   L'Opinione  

Letture: 9.450

di Nicolò Benfante

A meno di un mese dall’insediamento del Sindaco e della sua Giunta, può sembrare anzitempo irrituale porre alla nuova governance l’attenzione su determinati argomenti complessi; nella realtà parliamo di amministratori che nell’ultimo ventennio hanno convissuto e respirato aria politica sia come parte attiva che come opposizione, perfino nella trascorsa amministrazione.
Premesso ciò, non pochi dubbi o incombenze che sono rimasti in sospeso con la passata amministrazione, possono, oggi, avere delle valide risposte e definire certezze.
In particolar modo faccio riferimento alle vicissitudini tecniche-finanziarie, che hanno investito il nostro ente nell’ultimo quinquennio a causa di un “fantomatico” dissesto.
Ma andiamo per ordine.

Sono a rivolgerMi all’Assessore competente per il bilancio per richiedere:

  • Se ha avuto modo di accertare l’approvazione di un “bilancio consolidato da parte dell’amministrazione precedente; ricordo che l’entrata in vigore di siffatto adempimento e pertanto la sua approvazione è già in vigore per l’anno 2016 e si approva entro il 30/Settembre di ogni anno;
  • Se ha avuto modo di accertare e prendere atto che ai sensi del comma 1-quinques dell’art. 9 del D.L. 113/2016, il mancato rispetto dei termini previsti per l’approvazione del bilancio consolidato (oltre che dei bilanci di previsione e dei rendiconti) quale ente inadempiente NON può procedere ad assunzioni di personale a qualsiasi titolo, con qualsivoglia tipologia contrattuale, ivi compresi i rapporti di collaborazione coordinata e continuativa e di somministrazione anche con riferimento ai processi di stabilizzazione in atto, fino a quando non abbiano adempiuto.
  • Ha accertato, come presumo, che siffatta inadempienza causata dalla precedente amministrazione determina un grave danno all’erario oltre che all’ente per espresso inadempimento di una adozione obbligatoria ?
  • Ha certamente rilevato il divieto assoluto di stipulare contratti di servizio con soggetti privati che si configurino come elusivi della disposizione del precedente periodo ?
  • Alla luce dei punti precedenti, ricordo a me stesso, che per l’anno 2018, nell’acquisire i bilanci di esercizio oppure i progetti di bilancio delle società partecipate (AMB, Metropolis Est, Coinres), tale concetto di partecipazione è esteso alle quote possesso di almeno il 20% e che la soglia di irrilevanza è stata abbassata dal 10% al 3% dei parametri rilevanti.
  • Confido vivamente, che ha avuto modo di accertare lo stato attuale dell’ente, in special modo se i Revisori dei Conti hanno adempiuto alla relazione trimestrale per gli enti in dissesto, come peraltro previsto dall’art. 265 comma 3 del TUEL e sul mantenimento o inosservanze delle prescrizioni del Ministero (art. 265 comma 4) che comporta la segnalazione dei fatti all’Autorità giudiziaria per l’accertamento delle ipotesi di reato
  • In subordine, al fine di fare chiarezza ed avere quella certezza che ad oggi sembra una pia illusione, sono a richiederLe se è possibile confermare la fuoriuscita dal dissesto, magari corredata da una relazione del Collegio dei Revisori e se ha avuto termine la fase liquidatoria della massa passiva da parte dell’Organismo straordinario di liquidazione

Nel valutare queste richieste quale supporto propositivo per l’interesse non solo del singolo quanto del bene comune  generale di chi vive e vuole conoscere la realtà velata del proprio territorio, nell’attesa di riscontro, Le auguro un sereno e proficuo lavoro.

                                                         

 

 

                                                

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.