f Bagheria. Danneggiata una abitazione dopo l'incendio all'autodemolizione | La Voce Di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Danneggiata una abitazione dopo l’incendio all’autodemolizione

venerdì 30 Agosto 2019, 15:23   Cronaca  

Letture: 91.539

di Martino Grasso

Nell’incendio di martedì scorso che ha distrutto l’autodemolizione, lungo la statale 113, fra Bagheria e Ficarazzi, ha danneggiato seriamente anche la casa adiacente, al punto che la famiglia che vi abitava è stata costretta a trasferirsi altrove.
Si tratta della famiglia di Daniele Alvich, 38 anni, parrucchiere, che vive con la moglie e due figli di 10 e 13 anni, al primo piano della palazzina adiacente l’autodemolizione andata completamente distrutta.
Le fiamme hanno distrutto tutti i mobili, il parchet e le camere da letto, compresa quella dei bambini. Anche i condizionatori si sono letteralmente liquefatti.
La famiglia Alvich da 3 giorni vive dai genitori a Palermo.
“Per fortuna al momento dell’incendio sia io che mia moglie e i miei figli non eravamo a casa- racconta Daniele Alvich- Sono corso subito e ho visto le fiamme. Lo scoppio delle bombole ha creato i maggiori danni. Sono riuscito a salire in casa e ho visto il materasso della camera da letto in fiamme. Le due finestre sono letteralmente esplose. Le fiamme hanno devastato tutto”.
Ancora nulla si sa delle cause che hanno provocato le fiamme.
Ma le fiamme hanno mandato in fumo tutto quello che c’era dentro l’abitazione della famiglia Alvich che continua: “l’incendio ha devastato i ricordi, tutti i risparmi, i sacrifici e i sogni di un’intera famiglia di quattro persone. La nostra casa, con tutto ciò che c’era dentro, è andata in fumo. Nessun ferito, per fortuna e grazie al cielo, ma il nostro cuore e la nostra anima lo sono e lo saranno per sempre. Non abbiamo potuto fare rientro nella nostra abitazione semplicemente perché non c’è: non c’è un letto in cui dormire, una cucina, le finestre, le tubazioni. La nostra casa non c’è. Speriamo con tutto il cuore che si possa fare chiarezza su una pratica che a Palermo, troppe volte, viene archiviata con frasi del tipo “poteva succedere di peggio”. Il peggio, disgraziatamente, per noi è appena avvenuto.”
L’incendio si è propagato intorno alle 13,30 di martedì scorso, all’interno dello sfasciacarrozze che sorge sulla statale 113, fra Bagheria e Ficarazzi.
Sul posto sono intervenute 5 unità dei vigli del fuoco di Palermo e Termini Imerese per domare le fiamme.
L’operazione si è conclusa nel tardo pomeriggio.
A contribuire ai danni sono stati alcuni boati per lo scoppio di alcune bombole di gas che si trovavano dentro la struttura.
Sul luogo sono intervenute anche alcune pattuglie degli agenti del commissariato di polizia di Bagheria.
Gli agenti della polizia municipale hanno invece chiuso il traffico facendo deviare la automobili provenienti da Santa Flavia per Bagheria.


 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.