f Aspra. Rilasciate in mare due tartarughe, alla presenza di molti studenti | La Voce Di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Aspra. Rilasciate in mare due tartarughe, alla presenza di molti studenti

lunedì 18 Novembre 2019, 14:34   Attualità  

Letture: 7.272

Sono state liberate questa mattina, sul litorale di Aspra, due tartarughe “caretta caretta”.
Alla manifestazione hanno preso parte centinaia di studenti che hanno accolto con entusiasmo l’iniziativa.Sira e Scheggia,  i nomi delle due tartarughe,  sono state rimesse in libertà e sono tornate nel loro habitat naturale.
Le tartarughe erano state trovate dopo avere ingerito materiale inquinante, rispettivamente dalla capitaneria di porto di Porticello la prima, esemplare più grosso di circa 60 chilogrammi e, dalla guardia costiera di Milazzo,  Scheggia.
Sono state curate presso il centro di referenza nazionale benessere, monitoraggio e diagnostica delle malattie delle tartarughe marine dell’istituto Zooprofilattico sperimentale della Sicilia.
L’iniziativa, volta a sensibilizzare la popolazione locale al delicato tema dell’inquinamento, è stata organizzata dall’IZS Sicilia, in collaborazione con il Rotary Club di Bagheria.
All’iniziativa hanno preso parte anche il sindaco di Bagheria Filippo Tripoli, l’assessore alle politiche ambientali Daniele Vella e l’assessore alla Pubblica Istruzione Maurizio Lo Galbo.  Presente anche il deputato regionale Salvatore Siragusa.
Hanno preso parte all’evento per  l’IZS Sicilia il Commissario Straordinario Salvatore Seminara, il direttore sanitario Stefano Vullo ed il Responsabile del Centro di Referenza Nazionale sul benessere, monitoraggio e la diagnostica delle malattie delle tartarughe marine (CRETAM). 
Le scolaresche prima del rilascio delle tartarughe, sono state sensibilizzate sul tema dell’inquinamento ambientale dalla responsabile dell’URP dell’IZS Liliana Castelli.   
L’associazione ambientalista operante sul territorio “NOGRA”, ha collaborato con la Polizia Municipale nella logistica delle operazioni di liberazione delle tartarughe.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.