f Diffusi i dati sul reddito di cittadinanza. Bagheria fra le prime città siciliane | La Voce Di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Diffusi i dati sul reddito di cittadinanza. Bagheria fra le prime città siciliane

sabato 9 Novembre 2019, 10:21   Attualità  

Letture: 31.437

E’ Bagheria una delle capitali del reddito di cittadinanza.
A renderlo noto è la classifica dei dati diffusi dall’Inps aggiornati al 30 luglio.
Nella città bagherese, secondo le statistiche diffuse, sono ben 2684 gli abitanti che usufruiscono del reddito di cittadinanza,  quasi un cittadino su venti.Di contro, a Sclafani Bagni, sempre in provincia di Palermo, sono stati appena 2 le persone che usufruiscono del bonus, su una popolazione di 420.
La percentuale dei bagheresi che percepiscono il reddito di cittadinanza è di 4,88.
A Bagheria e Porto Empedocle le percentuali sono quelle più alte.
Come detto a Bagheria sono circa 2700 le persone che usufruiscono del reddito di cittadinanza. Bagheria è la dodicesima città in Sicilia per popolazione con 55 mila residenti.
Il dato di Bagheria fa pensare sull’elevato tasso di disoccupazione che investe la nostra città.
Bagheria si porta dietro la crisi dell’edilizia che ha sconvolto la città, dopo il periodo d’oro degli anni 60/70 e 80. Ma si porta dietro anche la grave crisi che ha colpito il settore agricolo. Fino a qualche anno fa era ai vertici della commercializzazione agrumicola con numerosi magazzini che esportavano limoni, arance e mandarini e adesso con tantissimi giovani che cercano fortuna al nord.  

Il dato dell’enorme percentuale di disoccupati che percepiscono il reddito di cittadinanza dovrebbe aprire una riflessione seria fra gli addetti ai lavori.
Nella speciale classifica dei comuni con il più alto numero di percettori del bonus figurano Villabate e Trabia, sempre nel palermitano, quinta e sesta in rapporto alla popolazione, con percentuali rispettivamente del 4,72 e 4,71 per cento. La media siciliana, con una popolazione appena sotto i 5 milioni di residenti, è del 3,07 per cento, con un totale di 151 mila e 795 percettori.
La provincia di Palermo è in testa.
Catania primo capoluogo.
La provincia di Palermo è la prima tra le nove dell’isola: 46491 cittadini, pari al 3,63 per cento del milione e 260 mila abitanti della città metropolitana, sono al momento percettori del bonus.
Il capoluogo pesa per oltre la metà nel dato: sono 668 mila e 405 gli abitanti di Palermo e 26114 i percettori del reddito, il 3,91 per cento. Peggio fa il comune di Catania, primo comune capoluogo in Sicilia: sui 313 mila abitanti percepiscono il reddito o la pensione di cittadinanza in 13 mila e 71, il 4,17 per cento, mentre la provincia si ferma al 3,15. Nella città metropolitana etnea sono 35 mila i percettori su una popolazione totale di un milione e 113 mila. Stessa percentuale, il 3,15 per cento, nella provincia di Caltanissetta, dove su 266 mila abitanti i percettori sono 8405. Siracusa si ferma al 3 per cento, con 12 mila e 20 percettori su 401 mila residenti.
Trapani arriva al 2,95 per cento (345 mila abitanti e 10182 percettori). Agrigento è al 2,79 (12245 percettori su 438 mila abitanti), Messina al 2,7 (17195 su 637 mila residenti), Enna al 2,68 (4442 su 165 mila). Ultima, con un notevole distacco, la provincia di Ragusa: su 321 mila residenti, solo 5782 usufruiscono di reddito e pensione di cittadinanza, una percentuale di appena l’1,8.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.