f Bagheria. Riaperto il giardino di villa San Cataldo. Il sindaco "non chiuderà più" | La Voce Di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Riaperto il giardino di villa San Cataldo. Il sindaco “non chiuderà più”

venerdì 20 Dicembre 2019, 10:10   Cultura  

Letture: 11.169

di Martino Grasso

Ha riaperto ufficialmente il giardino settecentesco di villa San Cataldo.
Per l”occasione ieri pomeriggio ha avuto luogo all’interno dell’ex chiesa sconsacrata lo spettacolo di Salvo Piparo “Il racconto del Presepe”.

Salvo Piparo è stato accompagnato dal polistrumentista Michele Piccione.
Allo spettacolo hanno preso parte numerosi bagheresi che sono stati coinvolti dal modo singolare di raccontare dell’attore palermitano che ha tirato fuori racconti e storie della tradizione popolare con un modo affabulatorio molto coinvolgente e trascinante.  
Il sindaco Filippo Tripoli ha tenuto a sottolineare che il giardino rimarrà aperto ogni giorno: “si sta restituendo il giardino alla città che sarà aperto dalle 9 alle 16.30 in inverno e dalle 9 alle 19 nel periodo estivo.Bagheria avrà finalmente un parco pubblico. E’ stato inaugurato varie volte ma adesso speriamo che resti aperto sempre, perchè è stato inaugurato varie volte ma poi è stato chiuso. Ospiterà varie attività come mostre e iniziative culturali.”
All’inaugurazione erano presenti anche gli assessori Massimo Cirano, Maurizio Lo Galbo, Daniele Vella e il consigliere comunale Antonella insinga.
Il giardino settecentesco, ricco di fiori, piante, pini secolari e ampi viali adornati da storici pilastri e sedili e torri di vedetta,  ha una centenaria storia alle spalle ed è stato oggetto di diversi lavori di ripristino e cura del verde con il coordinamento dell’assessore al decoro e Verde Pubblico Cirano. 
Nelle intenzioni dell’amministrazione comunale verrà curato con quotidianità per renderlo una tappa turistica da non mancare per chi visita Bagheria. 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.