f Bagheria. Un farmaco sospeso per i più bisognosi grazie alla Caritas cittadina | La Voce Di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Un farmaco sospeso per i
più bisognosi grazie alla Caritas cittadina

martedì 7 Gennaio 2020, 10:26   Attualità  

Letture: 14.013

di Pino Grasso
 
È una gara di solidarietà di tanti cittadini che hanno aderito alla campagna denominata: «Un gesto di Carità: dona un farmaco sospeso», lanciata dalla Caritas cittadina e dalla farmacia solidale «Giorgio La Pira» con il presidente, Gianfranco Marotta, la vice presidente Monica Paolet, Gioacchino Passarello di Megatech, a favore di coloro che non possono permettersi di acquistare un farmaco per curarsi.
Tra i primi ad aderire all’iniziativa, gli studenti del liceo scientifico «Giuseppe D’Alessandro» diretto dalla dirigente scolastica Angela Troia e i soci dell’associazione Unitre, che hanno donato farmaci da banco e offerte in denaro.
“La Caritas cittadina di Bagheria ringrazia la dirigente Angela Troia, gli insegnanti, gli studenti e le famiglie – dichiara la direttrice Mimma Cinà – per avere aderito all’iniziativa “Un gesto di Carità” per la raccolta di farmaci da banco, da destinare alle famiglie bisognose della città.

I farmaci sono stati donati alla Caritas al termine del Concerto “Note sotto l’albero” organizzato dal liceo scientifico in collaborazione con il Laboratorio lezione concerto del Conservatorio Alessandro Scarlatti, della «D’Alessandro Ensemble», diretta dal maestro Vincenzo Baldone. Grazie di cuore anche all’Unitre di Bagheria, alla straordinaria presidente Mariella Di Salvo e a tutto il direttivo per il contributo erogato. Un ringraziamento anche a Giuseppe Puleo per la sua grande disponibilità. Quando le realtà del territorio collaborano e si sostengono nelle iniziative si realizza la vera rete capace di costruire comunità solidali”. Per i volontari della Caritas il diritto alla salute è un bene da garantire a tutti e soprattutto ai più poveri. La Caritas, raccoglierà le richieste di farmaci al Centro ascolto che saranno inviate online alla Farmacia solidale che a sua volta, preparerà i farmaci in loro possesso che saranno ritirati presso la loro sede. Il farmacista che darà la sua disponibilità a fare questo servizio alla Caritas potrà distribuirli ai richiedenti.
Intanto la Caritas sta organizzando in collaborazione con le sezioni cittadine del Rotary e dei Lions il nuovo servizio di ambulatorio medico al fine di contrastare la povertà sanitaria.
“Siamo tutti protesi a promuovere il diritto alla salute, la cultura della lotta allo spreco, la tutela dell’ambiente – aggiunge la direttrice – grazie alla collaborazione dei medici dei due service, offriremo la possibilità di effettuare visite specialistiche a chi non se le può permettere». A tal fine la Caritas chiede la collaborazione di chi può compiere un atto di generosità per la salvaguardia della salute. «I gesti di solidarietà sono tantissimi – fa sapere Benedetto Rizzo del Centro solidale Caritas – abbiamo già ricevuto anche spray e cerotti per le medicazioni.”
 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.