°
___
______
  • Minima ___°
  • Massima ___°
___
______
Giugno 2nd 2020, martedì
°
   ___
  • TEMPERATURA
    ° | °
  • UMIDITÀ
    %
  • VENTO
    m/s
  • NUVOLOSITÀ
    %
  • ALBA
  • TRAMONTO
  • MAR 2
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • MER 3
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • GIO 4
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • VEN 5
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %

martedì 2 Giugno 2020

martedì 2 Giugno 2020

Bagheria. Indagini all’interno di ambienti familiari per la morte di Angela Corona

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su google
Google+
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su google
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Non sarebbe stato fatto a pezzi il corpo della povera Maria Angela Corona, la donna di 47 anni, ritrovata morta nelle sterpaglie fra Bagheria e Casteldaccia venerdì scorso. Intanto si sono fermate le ricerche dei vigili del fuoco. Il corpo della donna sarebbe stato dilaniato da cani randagi e animali selvatici.
La donna sarebbe stata strangolata, ma sarà l’autopsia a svelare definitivamente la causa del decesso.
Le indagini sono condotte dai carabinieri di Bagheria, guidati dal capitano Federico Lori, coordinati dal pubblico ministero Daniele Di Maggio di Termini Imerese.
Alla base del delitto ci sarebbe una lite familiare culminata con la morte della donna.
In un articolo a firma di Riccardo Lo Verso pubblicato su Livesicilia, i militari stanno analizzando gli spostamenti di alcune persone, incrociando i dati delle celle telefoniche con il racconto reso dai parenti. A cominciare da quello della nipote della vittima ricoverata nel reparto “Grandi ustionati” dell’ospedale Civico. Secondo alcune testimonianze, sarebbe stata Maria Angela Corona a versarle dell’acqua bollente addosso qualche giorno prima di essere uccisa.
La ragazza avrebbe detto, invece, che le ustioni sono state provocate dall’incendio della sua macchina. In effetti l’auto, una Citroen, è stata trovata distrutta dalle fiamme vicino al cimitero di Bagheria. Dagli accertamenti emerge, però, un particolare importante: il rogo non è dovuto ad un corto circuito, ma è di origine dolosa.

°
___
______
  • Minima ___°
  • Massima ___°
___
______
Giugno 2nd 2020, martedì
°
   ___
  • TEMPERATURA
    ° | °
  • UMIDITÀ
    %
  • VENTO
    m/s
  • NUVOLOSITÀ
    %
  • ALBA
  • TRAMONTO
  • MAR 2
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • MER 3
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • GIO 4
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • VEN 5
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %