°
___
______
  • Minima ___°
  • Massima ___°
___
______
Giugno 1st 2020, lunedì
°
   ___
  • TEMPERATURA
    ° | °
  • UMIDITÀ
    %
  • VENTO
    m/s
  • NUVOLOSITÀ
    %
  • ALBA
  • TRAMONTO
  • MAR 2
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • MER 3
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • GIO 4
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • VEN 5
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %

lunedì 1 Giugno 2020

lunedì 1 Giugno 2020

Bagheria. Morto improvvisamente a 52 anni il pittore Francesco Sciortino

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su google
Google+
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su google
Condividi su whatsapp
Condividi su email

E’ scomparso la scorsa notte, improvvisamente, il pittore Francesco Sciortino, bagherese, aveva 52 anni.
Pare che si sia sentito male durante le ore notturne. Sarebbe morto per un’emorragia cerebrale che non gli ha lasciato scampo. Inutili i soccorsi arrivati sul posto e la corsa all’ospedale a Palermo.
Francesco Sciortino, carattere schivo, era di poche parole, ma aveva un talento straordinario. Un talento cristallino, raro da vedersi.
A volte per commentare qualcosa si limita ad un semplice sorriso che diceva tutto.

Fin dall’infanzia aveva manifestato la sue capacità creative disegnando fumetti con i quali aveva partecipato al secondo concorso per giovani soggettisti di fumetti che si  svolse nel 1982 al Teatro Massimo di Palermo, dove si classificò al I° posto.

Da allora cominciò a dedicarsi alla pittura approfondendo la giovanile propensione artistica attraverso studi più specifici fino a conseguire la maturità all’Istituto Regionale d’Arte di Bagheria nel 1987.

Francesco era una bella persona. Mai una parola fuori posto. A volte commentava con un semplice sorriso.
Le sue opere sono presenti ad Enna, nella sala congressi di palazzo Chiaramonte, sede della biblioteca comunale, con le tele “La rivolta degli schiavi” e “Il battesimo di Kamut”, raffiguranti due episodi della storia locale, realizzate nel 1998.

Nel 2001 ha eseguito per la parrocchia di San Pietro apostolo a Bagheria, la pala d’altare “Madre Teresa di Calcutta”.
E’ anche presente nella chiesa del Santo Sepolcro con le pale d’altare “Resurrezione”’ (2003) e “Storie di Santa Rita” (2015), e nella Casa Francescana di Monreale con le tele “’Estasi di San Francesco” (2004) e “L’abbandono” (2005).

Nel 2013 ha realizzato la pala d’altare “Mater Misericordiae” che è stata collocata nella chiesa di Santa Maria della Catena a Palermo.

In qualità di fotografo ha realizzato per Franco Battiato la foto del retrocopertina dell’album “Come un cammello in una grondaia” (1991) e una delle foto del booklet del cofanetto “Le Nostre Anime”’ (2015), e ha collaborato con la rivista americana Ambassador.

Ha da sempre dedicato il suo lavoro alla ricerca dedicandosi al ciclo delle danze sacre, che ha riscosso particolari consensi di critica e di pubblico con la mostra ‘Il cerchio sacro dei Dervisci, tenutasi nel maggio del 2012 al Centro Culturale Biotos di Palermo, e al ciclo delle Illuminazioni.

Francesco Sciortino non ha avuto forse il giusto riconoscimento da parte della sua città, Bagheria.

I funerali si svolgeranno domani. E purtroppo, visto il periodo, non potranno partecipare più di 15 persone.

°
___
______
  • Minima ___°
  • Massima ___°
___
______
Giugno 1st 2020, lunedì
°
   ___
  • TEMPERATURA
    ° | °
  • UMIDITÀ
    %
  • VENTO
    m/s
  • NUVOLOSITÀ
    %
  • ALBA
  • TRAMONTO
  • MAR 2
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • MER 3
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • GIO 4
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • VEN 5
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %