°
___
______
  • Minima ___°
  • Massima ___°
___
______
Giugno 1st 2020, lunedì
°
   ___
  • TEMPERATURA
    ° | °
  • UMIDITÀ
    %
  • VENTO
    m/s
  • NUVOLOSITÀ
    %
  • ALBA
  • TRAMONTO
  • MAR 2
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • MER 3
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • GIO 4
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • VEN 5
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %

lunedì 1 Giugno 2020

lunedì 1 Giugno 2020

Il turismo paga un prezzo altissimo a causa del Covid. Parla la titolare di un’agenzia di viaggi di Bagheria

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su google
Google+
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su google
Condividi su whatsapp
Condividi su email

E’ forse il turismo e tutto il mondo che ruota attorno, il settore che ha subito la maggiore batosta legata al coronavirus. Un intero settore in ginocchio che stenta moltissimo a rialzarsi.
Legate al mondo del turismo ci sono le agenzie di viaggio.
Per 2 mesi sono rimaste chiuse e la ripresa non è semplice come per tutte le altre attività commerciali.

Hanno visto annullati tutti i viaggi che era stato prenotati, molti legati anche ai matrimoni, che sono stati rinviati per il 90 per cento e per i quali i viaggi di nozze vengono programmati anche un anno prima.
A Bagheria alcune agenzie di viaggio hanno deciso di rimanere chiuse. Difficile ripartire fra tante incertezze.

Fra loro anche l’agenzia “La porta del vento”, che vive da 10 anni, con una prerogativa: è diretta e gestita da sole donne.


“Abbiamo deciso di non riaprire -dice Caterina Gallicini– Sembra che il Governo abbia dimenticato il settore Turismo. Dopo 10 anni di attività sono stata costretta a chiudere a causa del Covid-19 e per la prima volta e all’improvviso tutto il lavoro fatto fino a quella data si è azzerato.

Quindi la mia categoria non ha perso il mese di Aprile, Marzo e parte di Maggio, bensì tutto il lavoro fatto 6 mesi prima e non ci sono le prospettive per poter aprire e vendere nulla.”
Il futuro è quindi più che mai incerto.
“Non abbiamo certezze dalle compagnie aeree e nemmeno le strutture ricettive al momento possono darci certezze. Non sanno nemmeno loro come, quando, e se riapriranno. Quindi non abbiamo linee guida. Come possiamo sopravvivere senza produzione? Il mio lavoro non è compatibile con la pandemia, ma le aziende come la mia hanno pagato tasse e contributo alla Nazione oggi siamo al collasso.”

Cosa si può fare?
“Per rimanere vivi abbiamo bisogno di un aiuto concreto che ad oggi il governo non ci ha dato. Serve un vero contributo a fondo perduto, il prolungamento degli ammortizzatori sociali almeno fino al 31 dicembre, un credito d’imposta sugli affitti dei locali. Siamo la categoria che ne ha passate tante: terremoti, tsunami, crollo delle torri gemelle. Ma una catastrofe come questa non possiamo pensare di superarla da soli. È una pazzia. Se non ci aiutano sarà una morte annunciata.”

°
___
______
  • Minima ___°
  • Massima ___°
___
______
Giugno 1st 2020, lunedì
°
   ___
  • TEMPERATURA
    ° | °
  • UMIDITÀ
    %
  • VENTO
    m/s
  • NUVOLOSITÀ
    %
  • ALBA
  • TRAMONTO
  • MAR 2
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • MER 3
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • GIO 4
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • VEN 5
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %