Rinviato il verdetto per un presunto stupro avvenuto nel 2013 a Mongerbino

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su google
Google+
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su google
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Per l’accusa è stata violentata da 2 persone, per la difesa si è inventata tutto.
La sentenza doveva arrivare ieri, ma è stato deciso di sentire il medico della polizia scientifica che ha effettuato le analisi sul dna.
La vicenda risale al 24 agosto del 2013, quando una ragazza ha dichiarato di essere stata stuprata da due giovani di 31 e 28 anni, in una villa a Mongerbino.
La giovane era ubriaca e si era sentita anche male, ma quando si era svegliata si era ritrovata su un letto, con i pantaloncini slacciati e una collana rotta.
La giovane aveva dichiarato di essere stata stuprata.
Il sostituto procuratore Chiara Capoluongo ha chiesto una condanna a 8 anni di carcere per i due accusati.
Ma la vicenda è considerata molto controversa e così i giudici della seconda sezione del tribunale hanno deciso con un’ordinanza di risentire il medico della polizia scientifica che aveva isolato tracce di dna degli imputati sui vestiti della presunta vittima.

Il 24 agosto del 2013, la ragazza era andata a ballare con degli amici in un locale di Bagheria. Nel gruppo ci sarebbero stati anche i due accusati.
La festa sarebbe continuata poi nella villa di Mongerbino.
La ragazza era ubriaca e sarebbe stata messa a letto.
Al suo risveglio raccontò di avere subito abusi sessuali.
Lo avrebbe anche riferito a due amiche.

Era finita anche al pronto soccorso, ma i medici non avevano riscontrato segni di abusi. La Procura sostiene però che, visto lo stato di alterazione in cui si trovava la giovane, non avrebbe comunque potuto opporre alcuna resistenza.
Ad occuparsi del caso era stata la squadra mobile, che era riuscita a ricavare tracce di liquido seminale di uno degli accusati.
Durante il dibattimento la ragazza sarebbe stata definita una “facile”.
Ma il PM ha detto durante il processo che anche se fosse vero, non sarebbe comunque un elemento per autorizzare uno stupro.

Secondo la difesa la giovane avrebbe inventato uno stupro di gruppo.
I giudici prima di emettere la sentenza hanno deciso di interrogare di nuovo il medico della Scientifica.

°
___
______
  • Minima ___°
  • Massima ___°
___
______
Agosto 12th 2020, mercoledì
°
   ___
  • TEMPERATURA
    ° | °
  • UMIDITÀ
    %
  • VENTO
    m/s
  • NUVOLOSITÀ
    %
  • ALBA
  • TRAMONTO
  • GIO 13
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • VEN 14
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • SAB 15
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • DOM 16
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %