Messa di San Giuseppe in piazza. Padre La Mendola: “costretti a privazioni che non sono finite” (foto)

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su google
Google+
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su google
Condividi su whatsapp
Condividi su email

La festa di San Giuseppe edizione 2020, a causa dell’emergenza covid 19, ha avuto solo ricorrenze religiose.
Oggi si è svolta la Messa solenne in onore del santo Patrono, sul sagrato della chiesa Madre.
La statua di San Giuseppe è stata sistemata alla destra del sagrato.
Presenti circa 300 fedeli, fra cui anche il sindaco Filippo Tripoli, assessori e consiglieri comunali, oltre a rappresentanti militari di Bagheria e zone limitrofe. In base alle nuove disposizioni, le sedie sono state sistemate a circa un metro una dall’altra e la maggior parte indossava la mascherina protettrice.


La santa messa è stata celebrata da padre Giovanni La Mendola.
Nell’omelia, il parroco ha Salutati i presenti dicendo: “sono profondamente grato a tutti per una significativa presenza a questa celebrazione, chiedendo protezione a San Giuseppe presso Dio che ci liberi da questo difficile momento.

Siamo in cerca di un futuro che possa dare spiragli di sicurezza e stabilità.
La moltiplicazione dei pani e dei pesci non voleva riempire solo le pance, Gesù ha voluto dare un significato profondo.”
Padre La Mendola ha parlato del difficile momento che stiamo attraversando: “la pandemia ci ha costretto a privazioni, che non sono finiti.
Qualcuno dice che il virus non c’è ma è un’idiozia colossale. Abbiamo cambiato abitudini, sociali, familiari e religiosi. Da questa pandemia speriamo di uscirne presto e migliori. Speriamo di uscirne presto.
Ci sono stati però atti irresponsabili. Abbiamo messo da parte le vittime e cancellate le bare. Dimenticato il sacrificio di alcuni come medici, infermieri, volontari e forze d’ordine. Tutto sembra come prima malgrado la crisi economica profonda. Ma la crisi ha colpito molti. Il presidente Mattarella ha detto che c’è qualcosa che viene prima della politica ed è l’unità morale e la condivisione di un unico destino e territorio.
Ha chiesto di evitare le polemiche. Il 19 marzo scorso in quarantena non ci siamo riuniti. Lo facciamo adesso nel rispetto dei decreti. Rinnoviamo la nostra devozione.”
Padre La Mendola ha parlato della piaga sociale dell’occupazione, aggravata con la pandemia.
“Non dobbiamo perdere la speranza. E non fare in modo che prevarichi il virus dell’indifferenza. Speriamo che in ogni famiglia torni il lavoro e trionfi la speranza.”

°
___
______
  • Minima ___°
  • Massima ___°
___
______
Agosto 10th 2020, lunedì
°
   ___
  • TEMPERATURA
    ° | °
  • UMIDITÀ
    %
  • VENTO
    m/s
  • NUVOLOSITÀ
    %
  • ALBA
  • TRAMONTO
  • MAR 11
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • MER 12
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • GIO 13
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • VEN 14
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %