°
___
______
  • Minima ___°
  • Massima ___°
___
______
Aprile 10th 2021, sabato
°
   ___
  • TEMPERATURA
    ° | °
  • UMIDITÀ
    %
  • VENTO
    m/s
  • NUVOLOSITÀ
    %
  • ALBA
  • TRAMONTO
  • DOM 11
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • LUN 12
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • MAR 13
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • MER 14
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %

sabato 10 Aprile 2021

sabato 10 Aprile 2021

Sulla giornata internazionale della donna

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su google
Google+
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su google
Condividi su whatsapp
Condividi su email
di Eleonora Guarino
3 minuti

Sarò impopolare ma per me l’8 marzo non è la “festa” della donna!! Si chiama così solo in Italia. Mi piace pensarla come La “Giornata internazionale della donna” che nasce in ambito socialista, dedicata in origine alle battaglie di cui le donne furono protagoniste all’inizio del Novecento. Aveva un potente significato sociale e politico di opposizione al potere: la cultura commerciale degli ultimi decenni, invece, l’ha completamente disperso. Nel corso degli anni la festa della donna italiana è diventata una stucchevole liturgia a cadenza annuale in cui le donne vengono omaggiate con fiori e cioccolatini, perdendo il suo significato originale, e diventando sempre più una festa di tipo commerciale. Mi piace pensare che l’ 8 marzo sia vissuto la nella consapevolezza della Donna , per le sue lotte , le sue conquiste sociali e politiche, e soprattutto il suo talento,la sua umanità , la sua lungimiranza la sua dolcezza ma anche i suoi silenzi e le sue sconfitte . Questa giornata deve essere un’opportunità per ricordarsi dei passi fatti e della molta strada ancora da percorrere TUTTI insieme. In questo senso mi sento a fianco della camera del lavoro di Bagheria ed all’iniziativa del presidio del Comitato delle utenti del Consultorio di Bagheria ,sostenuta dalle donne di “Non una di meno di Palermo”, con cui si chiede di dare seguito, all’impegno istituzionale di spostare il Consultorio da via D’Azeglio a via Dante. Dopo avere preso impegni i continui ritardi ed intoppi burocratici non sono più giustificabili. Dobbiamo tutti sentirci chiamati in causa, coloro che hanno responsabilità di governo, la scuola, le istituzioni e i mezzi di comunicazione attraverso i valori che trasmettono devono favorire il cammino verso una parità sostanziale e offrire validi modelli di comportamento. Parità significa dare a tutti senza distinzione di genere le stesse opportunità , la garanzia delle medesime opportunità di partenza e di successo. La scuola, assieme alla famiglia, può e deve essere il luogo nel quale si insegnano e si imparano il rispetto per l’altro e la valorizzazione della donna. La coscienza della parità dei diritti e dei doveri, e quindi della buona cittadinanza, nasce proprio sui banchi di scuola. Bisogna insegnare ai nostri figli il rispetto verso ogni essere umano a prescindere, dal genere e solo allora si potrà festeggiare davvero la FORTUNA DI ESSERE donna!!

°
___
______
  • Minima ___°
  • Massima ___°
___
______
Aprile 10th 2021, sabato
°
   ___
  • TEMPERATURA
    ° | °
  • UMIDITÀ
    %
  • VENTO
    m/s
  • NUVOLOSITÀ
    %
  • ALBA
  • TRAMONTO
  • DOM 11
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • LUN 12
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • MAR 13
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • MER 14
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %