°
___
______
  • Minima ___°
  • Massima ___°
___
______
Settembre 17th 2021, venerdì
°
   ___
  • TEMPERATURA
    ° | °
  • UMIDITÀ
    %
  • VENTO
    m/s
  • NUVOLOSITÀ
    %
  • ALBA
  • TRAMONTO
  • SAB 18
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • DOM 19
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • LUN 20
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • MAR 21
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %

venerdì 17 Settembre 2021

venerdì 17 Settembre 2021

Nelle librerie il nuovo volume di Francesca La Mantia “La Montagna capovolta”

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su google
Google+
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su google
Condividi su whatsapp
Condividi su email
7 minuti

Dal 16 settembre è disponibile nelle librerie e in tutti gli store digitali “La Montagna capovolta: le migrazioni narrate ai bambini” nuovo volume della scrittrice bagherese Francesca La Mantia.

Terzo della serie “La storia narrata ai bambini”, fortemente voluta dall’autrice stessa, il libro fa parte una serie di volumi illustrati che affrontano con delicatezza temi importanti ed estremamente attuali, per permettere ai bambini di comprenderli nel modo a loro più consono.

Edito da Gribaudo, il libro narra la storia di Nonna Caterina che, da sessant’anni residente in Belgio, porta il nipotino Rocco a visitare i luoghi della sua infanzia, sulla Majella, in Abruzzo. Mentre Rocco scopre panorami mozzafiato, per Caterina questo viaggio ha il sapore della riconciliazione con il passato; un passato duro, segnato dall’emigrazione della sua famiglia in Belgio, dove l’Italia nel dopoguerra spedì 64 mila uomini a lavorare nelle miniere di carbone, promettendo il miraggio di un futuro più roseo.

Invece, la famiglia di Caterina in Belgio trovò la tragedia, quando l’8 agosto del 1956 nella miniera di Marcinelle scoppiò un incendio che causò la morte di 275 uomini, tra cui suo padre.

Una storia intensa, delicata, e commovente sul disastro di Marcinelle, per parlare di quando erano intere comunità di italiani a migrare in terra straniera in cerca di lavoro e di un futuro migliore, da pagare spesso a caro prezzo.

“«Nonna, ma secondo te il mondo è infinito?» mi chiese Rocco. «Questo dipende solo dalla tua immaginazione. Tutti potranno dirti che l’orizzonte, le vite delle persone e persino i sogni hanno una fine, ma la verità è che se tu riuscirai con tutta la tua forza a immaginare e a crederci, essi non avranno mai limiti e confini ed esisteranno per sempre» risposi. «Come nonno Rocco, che scavando a fondo nella miniera ha trovato il cielo?» domandò”.

«Quando mi è stato chiesto di parlare di migrazioni, ho subito pensato fosse necessario un “capovolgimento di prospettiva” per far comprendere ai bambini quanto fossero importanti i concetti di accoglienza, integrazione ed equità. L’Italia, anche se in altre forme, rimane ancora oggi un popolo di migranti e solo incentrando sul “noi” l’essere “il diverso” possiamo meglio capire l’altro, le sue difficoltà, le forme di razzismo, gli slogan facili da usare che allo stesso tempo sono violenza sulla pelle di chi li subisce. Come molti italiani nel corso dei secoli sono emigrati alla ricerca di un di un pasto caldo, di un tetto sotto la testa, di un lavoro e di una vita migliore, così negli ultimi anni il nostro Paese è diventato la meta per scappare dalla fame, dalla guerra, dalla carestia e dalla siccità. Non è facile per nessuno lasciare la propria casa e rischiare la vita, ma a volte rimane l’unica possibilità e la scorgi negli occhi dei genitori che affrontano il mare, in quelli che oggi a Kabul passano i figli oltre il muro sapendo di non vederli mai più, e in ogni padre che cerca di trasformare gli ostacoli, come una miniera, in una montagna capovolta, dove in fondo al tunnel, ognuno può accendere la speranza di una stella» ha commentato l’autrice Francesca La Mantia.

Il libro contiene le illustrazioni di Cinzia Battistel ed è dedicato a tutti i bambini morti nel mar Mediterraneo, alle donne e agli uomini con le loro valigie fatte di sogni e di cartone e al padre dell’autrice che ha trasformato ogni ostacolo in una montagna capovolta.

La tragedia di Marcinelle

Il disastro di Marcinelle: la mattina dell’8 agosto del 1956 scoppia un incendio alla miniera “Bois du Cazier”, al pozzo n.1 della miniera più vecchia attiva a Marcinelle, località belga facente parte del comune di Charleroi. In quel momento rimangono bloccati 275 uomini divisi a tre livelli di profondità.

Di questi minatori se ne salvano solo 13. Gli altri 262 verranno dichiarati tutti morti per asfi ssia di ossido di carbonio sprigionato dall’incendio. Il lutto colpisce 248 famiglie, lasciando 418 orfani. Di questi 262 minatori, gli italiani sono 136 (tra cui 60 abruzzesi). È una tragedia di dimensioni europee che scuote le coscienze dei politici e dei sindacati italiani e belgi. Eppure, non è del tutto ancora chiara la dinamica che ha causato l’incidente, tranne la mancata messa in sicurezza della miniera che era troppo vecchia, malmessa e avrebbe chiuso dopo pochi anni.

***

Francesca La Mantia, classe 1985, nata a Palermo, vive e lavora tra Milano e Palermo. Docente di Italiano e latino, sceneggiatrice e regista cinematografica e teatrale, nel 2015 ha realizzato il film documentario La memoria che resta, che racconta senza orpelli retorici il variegato e sommerso mondo della Resistenza. Con Gribaudo ha già pubblicato Una divisa per Nino, ambientato durante il regime fascista e la guerra di Etiopia, e La Mia Corsa, ambientato a Palermo in piena guerra di mafia. Nei mesi da luglio a settembre 2021, l’autrice ha percorso oltre 12.000 chilometri e attraversato 15 regioni per realizzare Prova a prendermi, il tour estivo di presentazione de La mia corsa. La mafia narrata ai bambini, pensato e organizzato per raccontare in tutta Italia l’attualità della lotta contro le mafie.

Cinzia Battistel illustra libri e cartoni animati tra Milano e le Marche. Dal 1985 si occupa di scenografia per sigle e spot TV, serie di animazione e lungometraggi. Illustra per la pubblicità e per l’editoria (Rizzoli, Gruppo Sole 24ore) ed è autrice di alcuni graphic novel. Insegna alla Scuola del cinema di Milano.

°
___
______
  • Minima ___°
  • Massima ___°
___
______
Settembre 17th 2021, venerdì
°
   ___
  • TEMPERATURA
    ° | °
  • UMIDITÀ
    %
  • VENTO
    m/s
  • NUVOLOSITÀ
    %
  • ALBA
  • TRAMONTO
  • SAB 18
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • DOM 19
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • LUN 20
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • MAR 21
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %