f In Evidenza | La Voce Di Bagheria - Part 2

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Tutti gli articoli della categoria In Evidenza

 

Bagheria. I candidati a sindaco hanno parlato
di legalità e lotta alla mafia nell’aula consiliare

domenica 14 Aprile 2019, 09:29  

di Martino Grasso

I cinque candidati alla carica di sindaco d Bagheria, in vista delle elezioni comunali del 28 aprile, si sono confrontati sui temi della legalità e alla lotta alla mafia.
L’incontro si è svolto nell’aula consiliare del comune di Bagheria su iniziativa del centro studi Pio La Torre.
Ed è stato il presidente Vito Lo Monaco ad introdurre i temi che sarebbero stati affrontati e che poi ha sottoposto le domande a Gino Di Stefano, Antonio Belvedere, Romina Aiello, Alessandra Iannì e Filippo Tripoli.
Vito Lo Monaco ha sottolineato l’importanza in una città come Bagheria che “stato uno dei vertici del tristemente famoso triangolo della morte, quando all’inizio degli anni 80 vennero uccise tante persone.”
Lo Monaco ha aggiunto che un politico non può “sostenere che la mafia fa schifo e poi avere problemi giudiziari (facendo riferimento all’ex presidente della Regione Totò Cuffaro ndr)”.

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

 

Bagheria. Chiusa da 13 anni. Riprendono
i lavori per il recupero della scuola “Gramsci”

sabato 30 Marzo 2019, 18:11  

Prendono il via lunedì i lavori di ripristino della scuola Gramsci.
E sempre lunedì, alle ore 10,00,  avrà luogo una conferenza stampa in occasione dell’inizio lavori.
La scuola Gramsci è chiusa da oltre 15 anni. 
Nel corso degli ultimi anni  nato anche un comitato di genitori a favore della ricostruzione della struttura.
Lunedì la ditta incaricata inizierà i lavori per la riqualificazione, la manutenzione straordinaria e l’adeguamento strutturale del plesso scolastico.
Saranno presenti alla conferenza stampa che si terrà sul posto, in via Gramsci, 10, dove alle ore 7 del mattino prenderanno il via i lavori, il sindaco di Bagheria Patrizio Cinque, la presidente del comitato per il Gramsci, Antonella Lo Buglio, la vicepresidente Rosa Di Salvo ed il Segretario Federica Zeppillo e la dirigente scolastica dell’istituto per illustrare alla stampa le vari fasi dell’iter che restituirà la scuola agli studenti de V circolo.

 

Bagheria. Identificato il cadavere dell’uomo
ritrovato a Mongerbino. Era di un fioraio

giovedì 28 Febbraio 2019, 12:53  

di Martino Grasso

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

E’ stato identificato l’uomo ritrovato morto questa mattina lungo la strada litoranea che collega Aspra con Porticello.
Si tratta di Vincenzo Pezzano di 55 anni, fioraio, residente a Misilmeri. 
L’uomo si sarebbe allontanato ieri sera da casa, come faceva spesso, ma non aveva fatto rientro.
Secondo una prima ricostruzione dei fatti, l’uomo sarebbe uscito di casa per cercare dei rami o delle foglie per fare delle composizioni.
Il corpo senza vita dell’uomo è stato rinvenuto intorno alle 11,00, riverso sulla scaletta nella discesa a mare di Cala Dell’Osta, fra le più frequentate nel periodo estivo.
Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Bagheria che hanno avviato le indagini.
E’ anche arrivato il Pubblico Ministero di turno dal Tribunale di Termini Imerese.

 

Bagheria. Consegnati 175 nuovi loculi al
cimitero comunale. Approvato il regolamento

martedì 19 Febbraio 2019, 09:12  

di Pino GrassoConsegnati 175 nuovi loculi al cimitero comunale.
Dopo l’emanazione del regolamento comunale di polizia mortuaria si va verso una normalizzazione delle tumulazioni al cimitero comunale dove però, permangono quasi 300 salme in attesa di sepoltura.
E’ pur vero che i nuovi loculi consegnati dall’amministrazione comunale alla ditta appaltatrice e pronti ad ospitare altrettanti feretri, ma sono sempre pochi se si considera che in questo periodo invernale continuano ad arrivare defunti che rimangono in attesa di tumulazione per diversi giorni.
Grazie al nuovo regolamento, diverse richieste di ricongiunzione tra marito e moglie, presentate dai parenti più prossimi permette la collocazione di coniugi defunti in loculi adiacenti. Per questi casi che fino alla settimana scorsa erano 171, il Comune ha individuato i criteri da rispettare per la tumulazione, il primo dei quali è quello cronologico. Per cui la richiesta di ricongiunzione delle salme viene autorizzata secondo l’ordine di priorità stabilito, procedendo alla tumulazione della salma in attesa di sepoltura e lasciando libero il loculo adiacente per la successiva tumulazione della salma da ricongiungere che seguirà con l’operazione di traslazione.

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

 

Bagheria. Il nuovo pentito Lombardo potrebbe fare chiarezza su alcuni omicidi degli anni 80

martedì 12 Febbraio 2019, 11:53  

Il nuovo pentito all’interno di Cosa Nostra, Francesco Lombardo, di Altavilla Milicia, padre di Andrea, che ha deciso di collaborare qualche settimana fa, potrebbe fare chiarezze sulle decine di morti ammazzati nel famigerato triangolo della morte, fra Bagheria, Casteldaccia e Altavilla Milicia, agli inizi degli anni 80.
Lombardo ha dichiarato di avere deciso di collaborare con la giustizia grazie all’appello del figlio e per continuarne il percorso di fede.
“La mia è una scelta di vita e ance di fede” ha dichiarato Francesco Lombardo.
Ma come detto la sua collaborazione potrebbe aprire nuovi squarci sul tristemente famoso  “triangolo della morte”.  Fra Bagheria, Casteldaccia e Altavilla Milicia nei primi anni del 1980 furono decine i cadaveri che si contarono nelle strade.

 

Bagheria. Un migliaio di studenti delle scuole superiori ha protestato per le strade cittadine

giovedì 6 Dicembre 2018, 14:49  

Protesta pacifica degli studenti bagheresi. Per le strade cittadine circa un migliaio di loro ha percorso in corteo oggi le strade di Bagheria.
In testa, ben visibile, uno striscione che recita “Non emigrare, resta per lottare”, firmato dal coordinamento studentesco bagherese, che unisce studenti di tutte le scuole superiori del comune: il Liceo Francesco Scaduto, il Liceo Giuseppe D’Alessandro, l’I.T.E.T. Don Luigi Sturzo, l’Istituto d’arte Renato Guttuso e l’I.P.S. S.D’Acquisto.
Erano presenti, inoltre, striscioni di tutte le scuole di Bagheria.
“Da quando abbiamo deciso di organizzarci in coordinamento -dichiara Anna Fricano, studentessa del liceo scientifico D’Alessandro- abbiamo avuto modo di confrontarci sulle svariate problematiche di cui soffrono le scuole di Bagheria, cercando di raggruppare quelle condivise e trovare pratiche comuni per lottare contro questi problemi.

 

Bagheria. Rifiuti. Da domani 21 nuovi
operai in servizio. La differenziata al 35,67%

venerdì 30 Novembre 2018, 17:21  

di Martino Grasso

Entreranno in servizio domani i 21 nuovi operatori ecologico del servizio rifiuti di Bagheria che fa registrare un incremento per la raccolta differenziata che si attesta al 35,67% nel mese di ottobre.
I due dati sono stati forniti oggi nel corso di una conferenza svoltasi nei locali dell’Amb alla presenza del sindaco Patrizio Cinque, della responsabile dell’Amb Tania Giambruno e dell’assessore all’igiene Fabio Atanasio.
I 21 operatori daranno una mano alla accolta dei rifiuti.
“Chiediamo scusa alla cittadinanza per i disservizi degli ultimi tempi- ha esordito l’architetto Giambruno- dovuti alla mancanza di personale e al fatto che alcuni mezzi sono andati fuori uso. Ma adesso tutto è tornato alla normalità e siamo convinti che i risultati si vedranno immediatamente. Abbiamo affidato l’incarico per la bonifica di via Serradifalco e Amalfitano e lo faremo anche per via Campanella dove ci sono sfabbricidi.”

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

 

Bagheria. Le Iene a Mongerbino per l’occupazione abusiva di case confiscate alla mafia

mercoledì 28 Novembre 2018, 10:45  

Il programma delle Iene, in oda su Italia uno, è tornato ad occuparsi di Bagheria.
Con un servizio andato in onda l’ultima puntata, ha affrontato il tema dell’occupazione abusiva di una villa confiscata alla mafia, appartenente originariamente a Pino Greco, uno dei killer di Cosa Nostra, che sorge a Mongerbino.
Il servizio è stato curato da Alessandro De Giuseppe che ha indagato sugli occupanti abusivi dei beni tolti ai boss a Bagheria.
Gli occupanti nel servizio hanno dichiarato di essere consapevoli che non potrebbero rimanere lì ma lo fanno per necessità.
Uno di loro, ha detto “può venire anche il gruppo antisommossa ma io ho le bombole con il cannello. E’ casa nostra fino a quando non ci buttano fuori. Sono scesi i parenti di Pino Greco e ci hanno detto che possiamo starci”.

 

Tragedia a Casteldaccia. La pioggia torrenziale travolge una villetta e muoiono 9 persone

domenica 4 Novembre 2018, 08:43  

La furia dell’acqua e del fango ha fatto 9 vittime a Casteldaccia.
In una casa di campagna, in contrada Dogali, è stata travolta dall’acqua che ha invaso le strade.
Sono morti due bambini di uno e 3 anni e un ragazzino di 15 anni.
Nell’abitazione erano riuniti due nuclei famigliari, per un totale di 12 persone. Il padrone di casa, Giuseppe Giordano, e la nipote si erano allontanati dalla casa per una commissione poco prima della tragedia e si sono salvati. Dei dieci rimasti nell’abitazione c’è stato un unico sopravvissuto che si è salvato arrampicandosi su un albero.
A causare la tragedia le forti piogge e l’esondazione del fiume Milicia: la casa è stata travolta da acqua e fango che non hanno lasciato scampo alle due famiglie. “Era bellissimo. Era il mio cuore. Non c’è più”. Grida di dolore dandosi pugni in testa Giordano, che nella tragedia del maltempo ha perso il figlioletto e la moglie.

 

In aumento il maltempo. Allerta rossa
a Palermo, di colore arancione a Bagheria

venerdì 2 Novembre 2018, 19:57  

Continua il maltempo in Sicilia e tra questa sera e domani la situazione potrebbe peggiorare a Palermo, Agrigento e Trapani.
Dopo l’allerta arancione di ieri e di oggi, la Protezione Civile ha diffuso un bollettino dove non solo conferma l’allerta meteo per tutta la Sicilia, ma nel Palermo, nell’Agrigentino e nel Trapanese il livello di allarme sarà di colore rosso, quindi con delle previsioni ancora peggiori e con delle intensità di vento e pioggia ancora più violente. Questo, come detto,  riguarda tutta l’area nord-occidentale dell’Isola,  sia per rischio idrico sia per rischio idrogeologico.
A Bagheria l’allerta è arancione ma si consiglia la massima attenzione. Previsti piogge e temporali. 

 

Pioggia e vento a Palermo e Provincia. Ferito
un giovane. Un albero caduto sull’autostrada

lunedì 29 Ottobre 2018, 17:01  

Anche a Bagheria il forte temporale abbattutosi nella tarda mattinata di oggi ha creato qualche problema.
Si sono registrate strade allagate e qualche tombino saltato.
Un grosso albero è caduto sull’autostrada nei pressi dello svincolo di Villabate costringendo gli automobilisti a lunghe code.
A Palermo le raffiche di vento di scirocco hanno provocato lo sradicamento di alcuni alberi e grossi rami si sono spezzati. 
In vis Tukory i rami hanno colpito un giovane extracomunitario che è stato trasportato in ospedale.

 

Bagheria. Confermate le condanne al processo Argo. A Carmelo Bartolone 13 anni

giovedì 25 Ottobre 2018, 14:36  

La terza sezione della Corte d’appello ha confermato le condanne per 5 imputati nel processo Argo, contro la mafia di Bagheria. La sentenza è stata emessa dal collegio presieduto da Antonio Napoli, a latere Gaetano Scaduti e Egidio La Neve. Le richieste erano state presentate dal sostituto procuratore Rita Fulantelli.

 

 

 

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 34)