°
___
______
  • Minima ___°
  • Massima ___°
___
______
Agosto 9th 2022, martedì
°
   ___
  • TEMPERATURA
    ° | °
  • UMIDITÀ
    %
  • VENTO
    m/s
  • NUVOLOSITÀ
    %
  • ALBA
  • TRAMONTO
  • MER 10
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • GIO 11
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • VEN 12
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • SAB 13
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %

martedì 9 Agosto 2022

martedì 9 Agosto 2022

Fra i cittadini onorari a Bagheria c’è anche Mussolini. Il provvedimento non è mai stato revocato

Facebook
Twitter
WhatsApp
Email
mussolini
4 minuti

Forse non tutti sanno che fra i tanti cittadini illustri che hanno ottenuto la cittadinanza onoraria di Bagheria figura anche Benito Mussolini.
La cittadinanza onoraria venne concessa il 4 giugno del 1924 e in 100 anni non è mai stata revocata.
La notizia è di attualità in considerazione del fatto che nei giorni scorsi la scrittrice di origini ebree Edith Bruck ha rifiutato un premio ad Anzio, dove non è stata revocata la cittadinanza onoraria a Mussolini, concessa sempre nel 1924. A scovare la notizia della cittadinanza di Bagheria a Mussolini è stato Lorenzo Rizzo, vigile urbano in pensione, che tre anni fa pubblicò il libro “Bagheria per la Patria”, volti e aneddoti bagheresi, vittime del primo conflitto mondiale.
“Ho controllato tutti gli atti del consiglio comunale e della giunta e successivamente del Podestà -dice Rizzo- per cercare i documenti relativi al rientro delle salme e dei contributi che venivano concessi alle famiglie bisognose. Scorrendo in tutti questi anni, mi sono imbattuto in questa delibera relativa alla cittadinanza concessa a Mussolini. Sono rimasto a bocca aperta. Lo sconoscevo. Per la verità, bisogna dire che all’epoca erano molti i comuni che avevano concesso la cittadinanza a Mussolini.”

La cosa curiosa è che la cittadinanza al Duce non venne mai revocata successivamente.
“A distanza di quasi cento anni non ha più senso” conclude Rizzo.
Scorrendo la delibera, si legge che il consiglio comunale si riunì il 4 giugno 1924 alle ore 11,30.
Sindaco dell’epoca era il cavaliere Francesco Paolo Di Pasquale. Venne assistito da Enrico Maltese segretario del comune.
I consiglieri comunali erano 23. Il sindaco durante il suo intervento disse. “crederò non essere interprete dì fedele dell’unanime sentimento cittadino, ove non mi associassi ai cento altri paesi d’Italia che in questo momento dimostrano al rinnovatore della nostra coscienza Nazionale la loto gratitudine con l’omaggio della cittadinanza onoraria.
Le benemerenze di Sua eccellenza Mussolini dei problemi siciliani vi sono note.
Mai uomo di Governo è stato a noi tanto popolare e altamente stimato quanto il Duce, il quale pur non essendo nativo della nostra trascurata Isola, è venuto, incontro alla nostra Regione con una serie di provvedimenti che ci permetteranno di rinascere.
Pertanto io ho la coscienza di fare cosa riguardante alla comune disposizione dell’animo dei Bagheresi, proponendo di conferire a S.E. Benito Mussolini la Cittadinanza.”
Nella rilettura della seduta si legge che “Le parole del sindaco vengono coronate da unanimi entusiastici applausi.”
Il Consiglio comunale con voto unanime per acclamazione deliberò.
Alla delibera che venne pubblicata successivamente non vennero prodotte opposizioni.

°
___
______
  • Minima ___°
  • Massima ___°
___
______
Agosto 9th 2022, martedì
°
   ___
  • TEMPERATURA
    ° | °
  • UMIDITÀ
    %
  • VENTO
    m/s
  • NUVOLOSITÀ
    %
  • ALBA
  • TRAMONTO
  • MER 10
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • GIO 11
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • VEN 12
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • SAB 13
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %