f Il movimento "Bagheria bene comune" contrario alla riapertura del corso Umberto | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Il movimento “Bagheria bene comune” contrario alla riapertura del corso Umberto

martedì 23 aprile 2013, 14:43   Attualità  

Letture: 1.025

bagheria bene comune nuovoCon una nota il movimento “Bagheria bene comune” si oppone alla riapertura del corso Umberto al traffico veicolare.
“La crisi c’è -si legge nella nota- ed è un fatto innegabile, ma se si crede sul serio che sia legata a un fattore esclusivamente di accesso al corso allora qualcuno vive davvero nel paese dei balocchi. A Palermo nella storica via Roma, da sempre trafficatissima, moltissimi esercizi commerciali hanno dovuto abbassare le saracinesche. Nella stessa città i commercianti chiedono invece a gran voce la chiusura al traffico del centro storico. Qualcosa non quadra. Gli atti vandalici che si sono succeduti nelle scorse settimane sino all’atto di certo eclatante dello sfondamento di una vetrina siamo davvero certi che se altre auto fossero transitate nel corso durante le ore notturne, sarebbero stati scongiurati? Questi fatti criminosi sono figliastri anch’essi della triste situazione economica in cui versiamo che nutre e fomenta la micro delinquenza eppure si sono verificati anche in altre strade che chiuse al traffico non sono di certo.”

La nota continua affermando che “i cittadini chiedono di essere tutelati attraverso dei sistemi di sorveglianza che non devono essere delegati ai cittadini stessi, ma cui sono preposte le forze dell’ordine. Saremmo lieti di vedere pattugliare le nostre strade più spesso, consapevoli che la presenza delle forze dell’ordine è un ottimo deterrente per impedire o prevenire atti criminosi di qualsivoglia genere.”
Il movimento conclude dicendo che “le auto nel corso favoriscono soltanto rumore, smog e disagi.
“Ricordiamo che in ogni cittadina che si rispetti il centro storico è il cuore pulsante della comunità, non fermiamo questo cuore. Alla domanda posta ad apertura del comunicato è giunta risposta inattesa e sgradita. Apprendiamo con rammarico che il corso riapre per due mesi in via sperimentale nelle ore notturne per motivi di sicurezza. Un accordo tra l’amministrazione comunale e i commercianti. Si credeva che il corso fosse di tutti, ma in realtà è dei commercianti e dei delinquenti che ricattano la città.”

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.