°
___
______
  • Minima ___°
  • Massima ___°
___
______
Febbraio 2nd 2023, giovedì
°
   ___
  • TEMPERATURA
    ° | °
  • UMIDITÀ
    %
  • VENTO
    m/s
  • NUVOLOSITÀ
    %
  • ALBA
  • TRAMONTO
  • VEN 3
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • SAB 4
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • DOM 5
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • LUN 6
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %

giovedì 2 Febbraio 2023

giovedì 2 Febbraio 2023

Altavilla Milicia. Arrestato un uomo di 33 anni perchè avrebbe tentato di violentare una donna in spiaggia

Facebook
Twitter
WhatsApp
Email
carabinieri altavilla milicia
3 minuti

Un uomo di 33 anni è finito agli arresti domiciliari perchè avrebbe aggredito una donna di 36 anni, mentre era sulla spiaggia, con lo scopo di mettere a segno una violenza sessuale.
L’uomo è accusato di violenza sessuale aggravata, rapina, danneggiamento, lesioni personali e porto di oggetti atti ad offendere. I fatti si sarebbero svolti lo scorso mese di ottobre su una spiaggia di Altavilla Milicia.
Agli arresti domiciliari è finito il trentatreenne. L’ordinanza di custodia cautelare è stata eseguita dai carabinieri della stazione di Altavilla Milicia su disposizione del giudice per le indagini preliminari di Termini Imerese. Secondo l’ipotesi accusatoria, il giovane sarebbe il responsabile di una violenza sessuale denunciata lo scorso ottobre da una 36enne, sulla spiaggia di Altavilla Milicia. Secondo il racconto della donna, l’uomo avrebbe aggredito la vittima a scopo sessuale, mentre si trovava da sola, bloccandola sotto la minaccia di un coltello da cucina e sottraendole il cellulare e le scarpe. La donna avrebbe però reagito prontamente, divincolandosi e riuscendo così a fuggire. L’indagato si sarebbe quindi allontanato dal luogo del delitto, dopo aver tagliato anche gli pneumatici dell’auto della 36enne.

Dopo quanto accaduto, i carabinieri di Altavilla Milicia, sotto la direzione della Procura della Repubblica di Termini Imerese, hanno avviato le indagini per risalire all’autore.

La donna avrebbe fornito delle dichiarazioni per risalire all’identità dell’aggressore. La trentaseienne ha ricordato con precisione la dinamica dei fatti, rendendo anche una descrizione accurata con le fattezze esatte dell’aggressore, tanto da riconoscerlo, dopo l’identificazione da parte dei carabinieri, in sede di incidente probatorio.

Il giudice per le indagini preliminari ha disposto l’applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari con braccialetto elettronico.

°
___
______
  • Minima ___°
  • Massima ___°
___
______
Febbraio 2nd 2023, giovedì
°
   ___
  • TEMPERATURA
    ° | °
  • UMIDITÀ
    %
  • VENTO
    m/s
  • NUVOLOSITÀ
    %
  • ALBA
  • TRAMONTO
  • VEN 3
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • SAB 4
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • DOM 5
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • LUN 6
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %