°
___
______
  • Minima ___°
  • Massima ___°
___
______
Maggio 21st 2024, martedì
°
   ___
  • TEMPERATURA
    ° | °
  • UMIDITÀ
    %
  • VENTO
    m/s
  • NUVOLOSITÀ
    %
  • ALBA
  • TRAMONTO
  • MER 22
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • GIO 23
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • VEN 24
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • SAB 25
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %

martedì 21 Maggio 2024

martedì 21 Maggio 2024

Bagheria. Una folla commossa ha salutato per l’ultima volta Giorgio Quartuccio

Facebook
Twitter
WhatsApp
Email
funerali giorgio
3 minuti

Un lungo interminabile pianto, ininterrotto, ha accompagnato l’ultimo saluto a Giorgio Quartuccio, lo sfortunato trentenne morto martedì folgorato da una scarica elettrica, mentre si trovava nel sottoscala di casa sua.
Il funerale si è svolto questa mattina nella chiesa del Santo Sepolcro. Almeno 300 le persone che si sono strette attorno alla moglie Lidia e ai due figli Emanuele di 10 anni e la piccola Francesca, di appena 4 mesi, che conoscerà il padre dai ricordi del fratello e della madre e degli altri parenti.
Il rito funebre è stato officiato da padre Filippo Custode che ha avuto parole di conforto per la famiglia.
“Il nostro desiderio -ha detto- è che Giorgio possa continuare nelle braccia misericordiose del Padre. Questa è un’ora buia. Il sollievo dei nostri cuori è legato ai ricordi. Resta la gioiosità di Giorgio.”

Il parroco ha continuato dicendo che “i ricordi scaldano i cuori. Lasciano una scia per non dimenticare ciò che è stato grande. E tutto ciò non si cancella. I ricordi sono doni nel cuore. Non è finito tutto qui. La morte non è l’ultima parola. Siamo tutti sbigottiti dalla morte di Giorgio. La vita eterna non è una storiella per consolarci. Non dobbiamo dimenticare che la nostra vita è un dono. 30 anni di vita sono assolutamente pochi. Ma diceva Seneca che la nostra vita non è breve se la usiamo bene. E Giorgio ha vissuto nelle relazione. Amava sdrammatizzare sempre. Si era preso l’impegno di accompagnare Emanuele in chiesa malgrado i tanti impegni. Dobbiamo usare bene la nostra vita per costruire relazioni nell’amore. Occorre superare i conflitti. La morte ti Giorgio è qualcosa di pesante, ma la sua morte non deve essere inutile. Dobbiamo prenderci cura dei nostri fratelli.”

All’uscita della bara, Giorgio è stato salutato con decine di colombe che si sono levate in cielo, così come numerosi palloncini bianchi. Hanno accompagnato la salma in una bara di noce bianco le note di due canzoni: “Per me per sempre” di Eros Ramazzotti e “Celeste” di Laura Pausini.

giovane folgorato
°
___
______
  • Minima ___°
  • Massima ___°
___
______
Maggio 21st 2024, martedì
°
   ___
  • TEMPERATURA
    ° | °
  • UMIDITÀ
    %
  • VENTO
    m/s
  • NUVOLOSITÀ
    %
  • ALBA
  • TRAMONTO
  • MER 22
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • GIO 23
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • VEN 24
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • SAB 25
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %