°
___
______
  • Minima ___°
  • Massima ___°
___
______
Dicembre 4th 2022, domenica
°
   ___
  • TEMPERATURA
    ° | °
  • UMIDITÀ
    %
  • VENTO
    m/s
  • NUVOLOSITÀ
    %
  • ALBA
  • TRAMONTO
  • LUN 5
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • MAR 6
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • MER 7
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • GIO 8
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %

domenica 4 Dicembre 2022

domenica 4 Dicembre 2022

Come il covid sta cambiando il mercato immobiliare anche nel nostro territorio

Facebook
Twitter
WhatsApp
Email
mercato immobiliare
efd bf fd b ffb
Rossella Florulli
6 minuti

Il mercato immobiliare subisce nel tempo innumerevoli cambiamenti, quelli intervenuti a causa e durante
la pandemia da Covid sono sicuramente diversi e di notevole rilevanza, osservarli da vicino è operazione
utile sia per gli operatori del settore che anche per i cittadini utenti e fruitori.

Le analisi ed i report relativi al mercato immobiliare realizzati con i dati raccolti dall’osservatorio immobiliare,
dalle banche dati sulle richieste, e poi dai dati forniti dall’Agenzia delle Entrate, dall’instat e dalla banca
d’Italia sembrano non lasciare dubbi.
La casa nel corso del 2020 è stato un rifugio sicuro, un bene indispensabile e prioritario più di prima, non
solo per il capitale investito sul mattone, ma anche come luogo capace di proteggerci dalla insidie e dai
pericoli del contagio pandemico. Non a caso la campagna virtuosa a protezione dei cittadini era “Io resto a casa “.
La casa una sintesi di svariati luoghi, da vivere o da reinventare, da palestra a ristorante, da scuola ad ufficio, da cinema a parco; una sorta di metamorfosi della stessa con l’esigenza di abbellirla e migliorarla……. Home sweet home…. Home stay home!
Ma come in effetti , questa emergenza sanitaria ha influito sul mercato immobiliare?
La pandemia da coronavirus ha cambiato le esigenze del cittadino in fatto di casa; se la casa è rimasta il
sogno più importante degli italiani e lo dice il fatto che, contrariamente da quanto ci si aspettava in pieno
lockdown, come ci siamo lasciati alle spalle mesi di confinamento obbligati dentro le mura domestiche, molti sono corsi presso le agenzie immobiliari per cercarne una da acquistare.
Probabilmente perché durante il lockdown molti hanno preso coscienza, gioco forza dell’importanza degli
spazi che determinano maggiore mobilità interna, maggiore sicurezza sanitaria e dunque migliore vivibilità.
Lo spazio è diventato dunque importante, centrale nella ricerca che gli italiani hanno condotto dopo il
lockdown.
Si è registrato infatti un’impennata di ricerca di case in vendita, contestualmente si sono quasi azzerate le
richieste di monolocali e bilocali, i trilocali sono richiesti solo se di grandi dimensioni.
Sono aumentate dunque le richieste di ampi appartamenti dotati di spazi aperti ,verande, giardini case
singole o semi indipendenti.
Dai dati si rileva che questo genere di esigenze ha anche determinato uno spostamento delle famiglie fuori dalle grandi città.
In questo senso, guardando alla nostra realtà locale, il fenomeno di cui sopra si è velocemente presentato
anche da noi. Da un’accurata analisi al mercato immobiliare dell’hinterland bagherese, grande interesse si
è manifestato verso i borghi marinari come Aspra ed anche a zone di particolare pregio suggestive e ricercate come Altavilla Milicia e Casteldaccia.
Se dunque a livello nazionale i comuni non capoluogo hanno registrato un trend migliore rispetto a quelli
capoluogo, nel nostro ambito territoriale, la domanda per effetto del lockdown, si è spostata verso zone più periferiche, considerate maggiormente a misura d’uomo, dove l’acquisto di abitazioni più ampie è
maggiormente accessibile e le case non di rado sono dotate anche di spazi esterni.
Accelerato e sostenuto dal lockdown anche l’acquisto di case vacanze e la maggiore attenzione alle nuove costruzioni, trend legato al tema dell’efficientamento energetico ed alla rinnovata presa di coscienza sull’importanza del risparmio.
Nel corso del 2020 Il mercato immobiliare a Bagheria è comunque nella provincia ha dato prova di grande recupero fino ad oggi superando le aspettative che si erano create nel post lockdown
Se nel 2020 è aumentata la domanda di abitazioni indipendenti e semindipendenti tendenza che viene
confermata anche nel 2021 e inizio 2022, lo si deve sicuramente anche alla spinta dei diversi bonus e
superbonus che hanno rivitalizzato nel breve periodo il settore edile e di converso le esigenze abitative.
Dopo la fine del lockdown dunque il mercato immobiliare si è messo in moto velocemente, abbiamo assistito ad una vivacità auspicabile, che significa ricchezza a 360 gradi, ma che andrebbe consolidata anche attraverso interventi mirati in ambito amministrativo, vedi per esempio, la modifica dei regolamenti edilizi, che in vista della nuova formulazione del PUG (piano urbanistico generale) potrebbero ridare impulso diverso e più allettante a questo mercato, anche all’interno della vasta area del centro storico. Un operazione, quella della rivisitazione dei regolamenti edilizi, che ripartendo proprio dai nuovi standard abitativi richiesti, dovrebbe permettere più facili acquisizioni, accorpamenti e ristrutturazioni, anche finanziate, e ci condurrebbe a quel risanamento tanto auspicabile utile ed importante del nostro amato centro storico.

°
___
______
  • Minima ___°
  • Massima ___°
___
______
Dicembre 4th 2022, domenica
°
   ___
  • TEMPERATURA
    ° | °
  • UMIDITÀ
    %
  • VENTO
    m/s
  • NUVOLOSITÀ
    %
  • ALBA
  • TRAMONTO
  • LUN 5
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • MAR 6
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • MER 7
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • GIO 8
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %