°
___
______
  • Minima ___°
  • Massima ___°
___
______
Dicembre 1st 2022, giovedì
°
   ___
  • TEMPERATURA
    ° | °
  • UMIDITÀ
    %
  • VENTO
    m/s
  • NUVOLOSITÀ
    %
  • ALBA
  • TRAMONTO
  • VEN 2
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • SAB 3
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • DOM 4
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • LUN 5
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %

giovedì 1 Dicembre 2022

giovedì 1 Dicembre 2022

Condannato a 4 anni e 6 mesi imprenditore bagherese nel settore dei trasporti

Facebook
Twitter
WhatsApp
Email
Tribunale di Termini Imerese
3 minuti

Al termine di una lunga camera di consiglio, l’imprenditore bagherese Giuseppe Salamone di 52 anni, che opera nel settore dei trasporti, è stato condannato a 4 anni e 6 mesi di reclusione (la richiesta del PM era di 10 anni), per l’accusa di dichiarazione fraudolenta mediante uso ed emissione di fatture per operazioni inesistenti.

L’inchiesta è partita da alcune verifiche fiscali svolte dalle fiamme gialle, nel 2018, nei confronti delle aziende gestite dall’imprenditore, che avevano fatto emergere un vasto giro di fatture per operazioni inesistenti.

Salamone è stato invece assolto con formula piena perchè il fatto non costituisce reato, dalle accuse di trasferimento fraudolento di valori e interposizione fittizia di aziende, reati per i quali era stato originariamente tratto in arresto e poi scarcerato in via cautelare dal Tribunale del riesame di Palermo. Inoltre è stato assolto perché il fatto non sussiste dal reato di indebita compensazione di crediti derivanti dalle accise sui carburanti e da alcune altre residuali ipotesi di uso di fatture per operazioni inesistenti, limitatamente ai rapporti intercorsi con alcune ditte tra quelle con cui aveva intrattenuto rapporti commerciali. L’imputato era difeso dall’avvocato Fabio Trombetta. Salamone ha avuto anche alcune sanzioni accessorie come l’interdizione e la confisca equivalente al profitto derivante dal reato.

Il tribunale di Termini Imerese, ha inoltre condannato Salvatore Parisi a 1 anno e 10 mesi (era difeso dall’avvocato Pino Virga), Daniela Cinquegrani (difesa dall’avvocato Claudia Di Gati) e Vincenza Parisi (difesa dall’avvocato Irene Di Stefano), entrambe a 1 anno e 8 mesi 8, pena sospesa. Sono stati assolti Gaetano Fiorista e Giovanni Balistreri (difesi dall’avvocato Claudia Di Gati).

“In attesa della motivazione tra 90 giorni -dice l’avvocato Trombetta-, in appello saranno sicuramente argomentati i motivi di gravame rispetto ad una vicenda che, nel suo complesso, vede sicuramente il Salamone non colpevole avendo egli dimostrato, al di là di ogni ragionevole dubbio, l’assenza dei presupposti delle fattispecie incriminatrici a suo carico, nonché per avere già, ampiamente documentato, di avere svolto regolarmente le operazioni commerciali tra le varie aziende che gravitavano attorno a lui, e per avere pagato all’erario svariate centinaia di migliaia di euro senza evadere alcunché. Nei prossimi giorni prenderemo copia del dispositivo che è molto articolato come sopra sintetizzato.”

°
___
______
  • Minima ___°
  • Massima ___°
___
______
Dicembre 1st 2022, giovedì
°
   ___
  • TEMPERATURA
    ° | °
  • UMIDITÀ
    %
  • VENTO
    m/s
  • NUVOLOSITÀ
    %
  • ALBA
  • TRAMONTO
  • VEN 2
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • SAB 3
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • DOM 4
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • LUN 5
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %