°
___
______
  • Minima ___°
  • Massima ___°
___
______
Gennaio 19th 2022, mercoledì
°
   ___
  • TEMPERATURA
    ° | °
  • UMIDITÀ
    %
  • VENTO
    m/s
  • NUVOLOSITÀ
    %
  • ALBA
  • TRAMONTO
  • GIO 20
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • VEN 21
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • SAB 22
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • DOM 23
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %

mercoledì 19 Gennaio 2022

mercoledì 19 Gennaio 2022

Pubblicato nella rivista “The Lancet” uno studio del cardiologo Di Franco

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
7a6d5011 8f00 4dbb acef 583864fec034
morreale
Stefania Morreale
4 minuti

Il cardiologo Anrtonino Di Franco originario di Altavilla Milicia ma che ha spesso lavorato a Bagheria, ha avuto pubblicato uno studio sulla rivista Lancet.
La nostra intervista.

Professore Di Franco, è di pochi giorni fa la notizia della pubblicazione di un importante studio di cui Lei è autore sulla prestigiosissima rivista “The Lancet” e che ha grandi implicazioni pratiche per i pazienti. Di cosa si tratta?

Abbiamo condotto questo trial presso il New York Presbyterian Hospital/Weill Cornell University e i risultati sono stati recentemente presentati all’ultima edizione del convegno dell’American Heart Association. In breve, abbiamo dimostrato che mediante l’uso di una semplicissima tecnica chirurgica è possibile ridurre di circa il 50% l’insorgenza di Fibrillazione Atriale nei pazienti sottoposti a cardiochirurgia. I risultati sono talmente eclatanti che la prestigiosa rivista “The Lancet” ha pubblicato il trial in modalità Fast Track, notoriamente riservata a quei lavori che vengono giudicati di altissima rilevanza per la comunità medica a livello mondiale.

Prima di presentarci più nello specifico dei risultati di questo studio, ci parli della Fibrillazione Atriale e di come questa impatti negativamente sui pazienti sottoposti a chirurgia.

La Fibrillazione Atriale rappresenta la complicanza in assoluto più frequente nei pazienti sottoposti a cardiochirurgia. Si tratta di un’aritmia che espone il paziente al rischio di ictus, aumenta la mortalità e allunga la degenza.

In che modo siete riusciti a ridurre l’insorgenza di questa aritmia così pericolosa?

É noto da anni che i pazienti spesso sviluppano nell’immediato periodo post-operatorio un versamento pericardico, ovvero una raccolta liquida nella “sacca” che racchiude il cuore. Questa quota di liquido può innescare aritmie come la Fibrillazione Atriale mediante meccanismi infiammatori, stress ossidativo e compressione meccanica.

Abbiamo quindi testato l’utilizzo di una tecnica chiamata “pericardiotomia posteriore” che consiste nell’effettuare un piccolo taglio che permette di drenare il liquido accumulato nel pericardio. Questo semplice accorgimento ha ridotto di circa la metà il rischio che i pazienti sviluppassero l’aritmia.

Sono stati arruolati 420 pazienti cardiochirurgici. A metà dei soggetti veniva praticata questa incisione, l’altra metà faceva da gruppo di controllo. Nel primo gruppo si è registrata una netta riduzione dell’incidenza di Fibrillazione Atriale, pari a circa il 50% rispetto al gruppo di controllo. Un risultato sbalorditivo, soprattutto se si pensa che si ottiene a costo zero.

Quali sono le implicazioni di questa scoperta?

Questo è il primo trial su questo argomento realizzato con una metodologia molto rigorosa. I dati sono stati accolti con grande interesse ed entusiasmo dalla comunità scientifica che ne ha subito ipotizzato un impiego su larghissima scala, visto l’eccellente profilo di sicurezza e la possibilità di applicazione a costo zero. Sarà interessante valutare i risultati di ulteriori studi multicentrici, ma le premesse sono certamente molto incoraggianti.

°
___
______
  • Minima ___°
  • Massima ___°
___
______
Gennaio 19th 2022, mercoledì
°
   ___
  • TEMPERATURA
    ° | °
  • UMIDITÀ
    %
  • VENTO
    m/s
  • NUVOLOSITÀ
    %
  • ALBA
  • TRAMONTO
  • GIO 20
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • VEN 21
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • SAB 22
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • DOM 23
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %