°
___
______
  • Minima ___°
  • Massima ___°
___
______
Febbraio 7th 2023, martedì
°
   ___
  • TEMPERATURA
    ° | °
  • UMIDITÀ
    %
  • VENTO
    m/s
  • NUVOLOSITÀ
    %
  • ALBA
  • TRAMONTO
  • MER 8
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • GIO 9
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • VEN 10
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • SAB 11
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %

martedì 7 Febbraio 2023

martedì 7 Febbraio 2023

“Renato Guttuso: un hidalgo comunista ateo?”

Facebook
Twitter
WhatsApp
Email
Senza titolo
ezio pagano
ezio pagano
4 minuti

Molte persone e tra queste diversi intellettuali di rango, consideravano Guttuso un hidalgo comunista ateo, io che non condivido questa considerazione ne come comunista e nemmeno come ateo mi sono sempre accanito contro, scrivendo articoli e portando prove del contrario. Adesso, per via della saggezza sopraggiunta con l’età, ho deciso di non farlo più, in fondo mi son detto che si tratta di fatti personali del Maestro.

Quindi mi limiterò a parlare dell’arte di Guttuso perché questa appartiene a tutti, a tal proposito vorrei dire a chi vede nei suoi dipinti, l’animo del comunista e il sentimento dell’ateo, di rileggere l’opera del Maestro con altri sentimenti, ad esempio non tenendo conto che egli stesso si professava comunista e qualche volta persino ateo, e questo perché nei suoi migliori momenti ha anche detto “Vorrei arrivare alla totale libertà in arte, libertà che, come nella vita, consiste nella verità“. (Guttuso sapeva che stava sacrificando la verità alla causa del partito).

Se credete che questo è un pensiero mio isolato vi sbagliate, perché questo è quello che leggono tutti quelli che guardano l’arte con occhi avveduti, lo ha fatto Franco Lo Piparo con un lungo saggio su “Battaglia di Ponte dell’Ammiraglio” e lo si potrebbe fare con i “Funerali di Togliatti”, due opere che i comunisti considerano due pezzi di bandiera rossa. Per non parlare dei tanti lussureggianti dipinti, icone di un vissuto per nulla comunista.

Ad ogni modo, dove sta la vera verità si saprà dopo la decantazione, quando la verità rimarrà e tutto il resto si sarà “biodegradato”. È successo con Gramsci e succederà anche con Guttuso.

Per questa motivazione se si entra nella dimensione che ognuno è quello che realmente fa e non quello che dice che farà (Jung) tutto ci apparirà opaco.

In favore del senatore Guttuso devo però dire: -per essere stato membro del comitato centrale del P.C.I., -per avere realizzato il logo del P.C.I., -per essere stato riconosciuto da Togliatti il pittore ufficiale del P.C.I. e -per i numerosi altri vantaggi tratti dal P.C.I., Guttuso è stato fedele al P.C.I. sino alla fine. Ho detto fedele al partito comunista no di fede comunista.

Chiudo con una citazione di Natale Tedesco che dice:  “Guttuso è due volte reale, nel suo intento civile, nel suo essere simbolico, vi è in lui un empito sociale che si basa sull’esperienza diretta della realtà che matura una dimensione storico civile”. Ed è proprio su questa “esperienza diretta della realtà” che bisognerebbe continuare ad indagare.

Intanto l’avere interpretato, da parte sua, il ruolo del comunista fa parte della commedia dell’arte, mentre la sua conversione alla fede cattolica rimarrà un enigma della chiesa.

Ebbene si! Sono assolutamente convinto che Guttuso nell’animo è stato: un Liberal-socialista cattolico, né comunista né ateo.

°
___
______
  • Minima ___°
  • Massima ___°
___
______
Febbraio 7th 2023, martedì
°
   ___
  • TEMPERATURA
    ° | °
  • UMIDITÀ
    %
  • VENTO
    m/s
  • NUVOLOSITÀ
    %
  • ALBA
  • TRAMONTO
  • MER 8
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • GIO 9
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • VEN 10
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • SAB 11
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %